Grande debutto stagionale per Francesco Fanari: al rally Val d’Orcia è “argento”.

Al volante della Skoda Fabia R5 della Step-Five, Il pilota umbro, con al fianco

il sammarinese Silvio Stefanelli, ha lottato per la vittoria sino all’ultimo metro di gara.

 Un ottimo feeling con la vettura ed una perfetta tattica di gara hanno portato l’accoppiata

della scuderia Project Team al secondo posto in classifica provvisoria del Challenge Raceday.

 

 

10 febbraio 2019 – Francesco Fanari ha concluso, oggi, al secondo posto assoluto il 10° Rally Val d’Orcia (Radicofani-Siena),  terzo atto del “Challenge Raceday Rally Terra 2018-2019”. 

La gara in terra senese rappresentava il debutto stagionale per il pilota umbro, in coppia con Silvio Stefanelli, a bordo della Skoda Fabia R5 della squadra romana Step-Five, per i colori della scuderia Project Team, e l’esito della lunga e sfiancante giornata nelle crete senesi è stato semplicemente esaltante.

Partito al comando, con il miglior tempo nella prima prova speciale, Fanari per tutto l’arco della gara (sei prove speciali) è gravitato costantemente nell’attico della classifica, in un confronto che si è giocato sul filo dei decimi di secondo sino allo sventolare della bandiera a scacchi. Un ritmo molto alto, dovendo affrontare avversari di rango come il pluridecorato Renato Travaglia, che ha fatto segnare il pari tempo totale, ma poi finito dietro per la discriminante del miglior riscontro cronometrico fornito appunto nella “piesse” di avvio. L’ultimo giro di prove è risultato più lento – ed anche sofferto – avendo utilizzato pneumatici usati, che hanno imposto una prestazione di cautela.

La gara di Fanari e Stefanelli è stata di alto profilo sotto l’aspetto tattico che anche tecnico: il ritmo alto obbligato sino al via imponeva la massima concentrazione per evitare il minimo errore e così hanno fatto, una prestazione altisonante, senza sbavature, che conferma l’essere tra gli equipaggi di riferimento della “terra” italiana. Il tutto certamente consentito dalla Fabia R5, con la quale è stato confermato un feeling ottimale. La vettura boema ha risposto al meglio assecondandoli in ogni prova, aiutata certamente dalle performance consentite dagli pneumatici Pirelli, complemento essenziale per raggiungere traguardi importanti.

Fanari e Stefanelli ripartivano per l’avventura del Campionato “Raceday” dal quinto posto provvisorio in classifica del raggruppamento B, avendo un solo risultato utile, quello del Rally delle Marche (è stato invece assente alla seconda del “Prealpi Master Show”) ed adesso sono saliti al secondo posto sia nella classifica assoluta che in quella di raggruppamento, quando mancano due prove al termine (“Valtiberina” e “Coppa Liburna terra”).

IL COMMENTO DI FRANCESCO FANARI:

“Un ottimo avvio di stagione ed un prosieguo di campionato Raceday che meglio di così non si poteva avere! Siamo partiti forte, abbiamo sempre tenuto il passo dei migliori senza mai commettere errori ed anche quando la classifica era corta, anzi, cortissima non ci siamo mai persi di concentrazione. Dico che è un risultato di spessore perché ottenuto contro grandi avversari, una gara che oltre ad aver interrotto la tendenza di risultati non proprio brillanti in questa gara che mi piace molto, ci ha lanciati nell’attico della classifica di campionato, dove ora siamo secondi sia nell’assoluta che nel raggruppamento. La macchina? Una bomba! Perfetta, gomme perfette, tutto perfetto. E di buon auspicio per la stagione. Si, decisamente ci siamo anche noi!”. 

Il secondo appuntamento stagionale di Fanari, Stefanelli e della Fabia R5 /Step Five sarà il 13° rally Città di Arezzo-Crete Senesi e Valtiberina (Arezzo), il 15-17 marzo.

 

CLASSIFICA FINALE: 1. Smiderle-Bordin (Ford Fiesta WRC) in 36’40.0; 2. Fanari-Stefanelli (Skoda Fabia R5) a 4.3; 3. Travaglia-Gelli (Skoda Fabia R5) a 4.3; 4. Trevisani-Marchesini (Hyundai I20 R5) a 23.2; 5. Ciuffi-Gonella (Peugeot 208 T16 R5) a 39.7; 6. Pierangioli-Pollini (Mitsubishi Lancer Evo IX) a 54.4; 7. Versace-Caldart (Skoda Fabia R5) a 1’00.4; 8. Marchioro-Dall’Olmo (Peugeot 207 S2000) a 1’42.6; 9. Gianesini-Franzi (Skoda Fabia R5) a 2’11.4; 10. Bentivogli-Cecchi (Subaru Impreza) a 2’33.5;

 

#FrancescoFanari #FanariStefanelli  #SkodaFabiaR5  #Rally  #Gravel #StepFiveMotorsport  #RacedayRallyTerra

 foto A. Zini

Notizie correlate