Il rispetto delle regole è alla base di una buona giustizia anche sociale lo dichiara Ratti di confintesa

confintesa Claudia Ratti

A volte i magistrati dimenticano la separazione dei poteri e creano, in autonomia, delle regole senza alcun confronto ed al di fuori di ogni contratto.” Lo dichiara Claudia Ratti Segretario Generale di Confintesa FP in merito a quanto accade alla Corte di Appello di Venezia dove la Presidente, Dott.ssa Maria Luisa Marini, dispone del tempo di lavoro di alcuni dipendenti dei Tribunali del distretto applicandoli <<da remoto>>.

Peccato che la Presidente Marini non sia il loro datore di lavoro, qualcuno glielo comunichi. Neanche un Presidente di Corte d’Appello, – conclude Claudia Ratti– deve avere comportamenti che esulano dai Contratti e dalle leggi”.

 

Notizie correlate