Marsala, omaggio al talento. Sabato a Villa Favorita il concerto e la premiazione dell’iniziativa legislativa rivolta alla formazione artistica e musicale

“L’evento di sabato rappresenta il momento ‘conclusivo’ di un percorso che, in qualità di Senatore, mi ha visto impegnato in varie iniziative legislative dedicate e rivolte alla formazione artistica e musicale. Come primo firmatario ho presentato, infatti, un Disegno di Legge (DdL) sulle norme e misure urgenti in materia di alta formazione artistica, musicale e coreutica, che intendeva risolvere anomalie e vuoti legislativi che in questi ultimi anni hanno reso difficile alle accademie e ai conservatori di musica un sereno svolgimento dei compiti istituzionali di loro competenza”.

Il Senatore Fabrizio Bocchino sabato pomeriggio, con inizio alle ore 18.30 a Villa Favorita, a Marsala, renderà omaggio, al talento e alla carriera, a Luca Lione e a Vincenzo Marrone D’Alberti, con la consegna di una targa al termine dell’esibizione di Lione in un concerto per pianoforte.

Si tratta di un omaggio a due straordinari talenti del nostro Mezzogiorno d’Italia: trapanese Marrone D’Alberti, calabrese Lione, che Bocchino ha seguito nel corso di questi anni con l’auspicio che potessero rientrare nei territori d’origine dopo le importanti esperienze all’estero.

L’evento prevede un concerto sulle note di Hadyn, Chopin e Schumann e a seguire il conferimento delle targhe onorifiche ai due Maestri che vantano esibizioni in tutto il mondo.

Il DdL di cui Bocchino è primo firmatario – presentato nel Maggio 2015 – è stato il primo a prevedere di dare stabilità alla docenza, consentendo l’assunzione a tempo indeterminato dei docenti precari inclusi nelle graduatorie nazionali ex lege 128/2013, ed inoltre prevede di sanare la sperequazione economica tra le retribuzioni dei docenti universitari e quelle dei docenti delle accademie e dei conservatori, prevedendo l’estinzione del comparto di contrattazione ed il passaggio a regime pubblicistico. Il DdL sottolinea, infine, l’importanza di regolarizzare le procedure di utilizzo dei docenti dei conservatori all’interno dell’attività dei corsi di perfezionamento, di antica tradizione, dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia e regola la messa in ordinamento dei bienni accademici sperimentali.

Notizie correlate