Peccenini ha riacceso i motori a Valencia

Esordio 2019 per il pilota milanese, che in vista della nuova stagione ha provato la F.Renault 2.0 della TS Corse sul circuito spagnolo migliorando subito i riscontri dei test svolti a dicembre

 

Milano, 28 febbraio 2019. Si è aperto con una due-giorni di test in settimana a Valencia il 2019 di Pietro PecceniniIl pilota milanese, al lavoro sui programmi definitivi della nuova stagione, scalpita in vista delle sfide che lo rivedranno protagonista sui circuiti internazionali e ha esordito sulla pista spagnola al volante della Formula Renault 2.0 gestita dalla TS Corse. Il portacolori della scuderia lombarda è così risalito in abitacolo dopo quasi tre mesi e grazie al proficuo lavoro svolto insieme alla squadra ha raccolto dati preziosi dal punto di vista tecnico e di messa a punto, riuscendo anche a miglioraredi sei decimi i tempi sul giro degli ultimi test effettuati sempre a Valencia nel dicembre scorso. Per l’indomito driver classe 1973 sono stati 400 i chilometri percorsi in totale sulla monoposto sotto lo sguardo vigile del team manager Stefano Turchetto in una due-giorni priva di problemi.

Il team ha svolto un lavoro impeccabile – commenta Peccenini al rientro dalla Spagna –; in generale è andata molto bene e tra l’altro siamo stati più veloci rispetto a dicembre già all’esordio stagionale. In ogni caso, c’è ancora un certo margine di miglioramento, ma siamo contenti dei 400 chilometri percorsi in buona forma fisica e mentale. Davvero un inizio positivo in vista dell’annuncio dei programmi definitivi per questo 2019. Stiamo rifinendo i dettagli e a breve contiamo di poter svelare quali nuove sfide ci attendono.

Notizie correlate