Risorgimento Socialista sostiene l’appello delle forze di sinistra contro le destre siciliane

Anche Risorgimento Socialista sottoscrive l’appello per la formazione di un campo largo contro le destre siciliane. Il coordinatore regionale del partito, il giornalista Nino Randisi ritiene ormai del tutto evidente la crisi politico-amministrativa della Regione Siciliana, con un Governo sostanzialmente fermo che non riesce a dare risposte ai siciliani. Riprendendo il documento firmato da esponenti di Articolo Uno, Sinistra Italiana, Socialisti Italiani, Leu, Europa Verde, e da diversi sindaci ed amministratori locali- Randisi, pone anch’egli al centro dell’attenzione come momento di riflessione e denuncia “la questione relativa ai recenti dati diffusi sull’emigrazione giovanile e quelli sulla disoccupazione che consegnano una Sicilia in profondo disagio, senza futuro che non ha un modello di sviluppo serio, coerente e integrato”. Nell’invitare altre forze politiche democratiche di sinistra, movimenti e associazioni civiche, a sottoscrivere l’appello, il coordinatore regionale di Risorgimento Socialista, Nino Randisi “auspica un percorso politico comune per la costruzione di una alternativa seria e credibile nei confronti delle destre populiste, mettendo al centro del programma il tema del lavoro e dello sviluppo della nostra isola”. Nelle prossime settimane Risorgimento Socialista terrà riunioni ed assemblee di iscritti e simpatizzanti nei comuni siciliani dove si andrà a votare nella prossima primavera.

Notizie correlate