Sea Favignana: un impegno sempre più intenso, rivolto sia alla crescita sociale, economica e culturale della comunità locale che alla tutela dell’ambiente

Un impegno sempre più intenso, rivolto sia alla crescita sociale, economica e culturale della comunità locale che alla tutela dell’ambiente. A metterlo in atto è la Società Elettrica di Favignana, che ha da tempo avviato un progetto di bonifica delle falde ambientali nell’isola, ufficialmente approvato con un D.D.G. della Regione Siciliana (n. 686, 6 luglio 2018, Dipartimento Regionale Acqua e Rifiuti ). L’azienda sta intervenendo secondo quanto stabilito dalla legge e dall’iter amministrativo che prevede il ripristino delle matrici ambientali.Articolato in due fasi, il progetto prevede la messa in sicurezza della falda acquifera per garantire il mantenimento della situazione attuale e il contenimento dello sversamento. La prima parte prevede l’installazione dell’impianto necessario all’attuazione della seconda parte, ovvero della messa in sicurezza e del ripristino della falda.Successivamente, gli interventi relativi alla seconda parte del progetto riguarderanno invece l’azione di bonifica vera e propria, con il relativo ripristino delle condizioni del sottosuolo. Le analisi sono già state effettuate da una ditta – affidataria dell’incarico a seguito dello svolgimento di una gara d’appalto condotta ai sensi del “Regolamento sugli appalti per i contratti pubblici” – e da esse è emerso con assoluta chiarezza che nessuno sversamento in mare si è verificato. La popolazione, dunque, non corre alcun rischio per la propria salute.

Notizie correlate