Andrea Delmastro: i grandi temi della giustizia italiana

Delmastro: Svuota-carceri, magistratura onoraria, separazione tra magistratura inquirente e giudicante e rapporti tra politica e magistratura. I grandi temi della giustizia italiana Onorevole, qual è il suo pensiero in merito al Decreto Svuota-Carceri di Bonafede? Essendo colui che per primo ha sollevato il caso in parlamento, il mio pensiero è molto preciso: il 7 e l’8 marzo ventidue carceri entravano in rivolta, accadimento che aveva qualcosa di inquietante in termini di sincronismo e di medesime modalità e rivendicazioni. Subito dopo, ventuno procure d’Italia hanno aperto fascicoli per indagare sulla regia…

Read More

In Italia manca una visione d’insieme: intervista all’Assessore all’Istruzione e Lavoro della Regione Piemonte, Elena Chiorino

Istruzione, lavoro e imprese: gli ambiti chiave per la ripartenza, che se gestiti nel modo giusto possono essere la chiave di volta del cambiamento   Desidero conoscere il suo parere in merito all’attuale situazione in cui versa l’istruzione. Che ne pensa dell’uscita del Bando di concorso Docenti in piena emergenza Covid? Lo trovo l’ennesimo segnale di un’istruzione per nulla governata. In un momento in cui tutti, persino i sindacati, avevano chiesto di aspettare,  considerate le difficoltà oggettive prospettate, il ministro non ha ascoltato  ed è andato dritto per la sua strada prendendo…

Read More

Tra la folla di pensieri ciò che sfugge è l’essenziale

Questi mesi li abbiamo caricati di speranze, abbiamo prospettato un nuovo inizio, una nuova luce carica di propositivita e possibilità. Questo perché ad un evento straordinario deve corrispondere una rinascita, una svolta che ci permetta di gettarci alle spalle il buio e di trovare un senso a tanto dolore. Eppure, ad oggi, osservando il mondo circostante sembra che di senso non ce ne sia affatto; stiamo ancora una volta mostrando memoria corta, e i fatti parlano molto più delle parole. Il covid, disastro per la specie umana che ha portato squilibri…

Read More

Fase 2: il WWF ascoltato dalla III Commissione consiliare del Comune di Palermo

Il 4 Maggio scorso la III Commissione Urbanistica del Comune di Palermo ha incontrato in video conferenza l’Associazione WWF O.A. Sicilia Nord Occidentale. L’incontro era stato richiesto dal WWF per presentare in modo più dettagliato alcune proposte in merito alla ripresa parziale delle attività post coronavirus, proposte che sintetizziamo brevemente di seguito. Mobilità alternativa ed eco-compatibile Si ritiene di fondamentale importanza prendere provvedimenti per mitigare un probabile aumento del traffico delle auto private dovuto al timore dei cittadini di utilizzare i mezzi pubblici con relativi assembramenti e quindi pericoli di…

Read More

La storia della fontana più suggestiva di Palermo

“Fonte stupendissima che non ha pari in Fiorenza, nè forse in Italia: e la fonte principale, che si va tuttavia conducendo a fine, sarà la più ricca e sontuosa che si possa in alcun luogo vedere, per tutti quegli ornamenti che più ricchi e maggiori possono immaginarsi, e per gran copia d’acque, che vi saranno abbondantissime d’ogni tempo” (Vasari-Milanesi, VII. p.628)“   Situata nel cuore della Palermo storica, a due passi dai quattro canti e dalla chiesa di San Giuseppe dei Teatini, la Fontana Pretoria, chiamata dai palermitani anche Fontana…

Read More

La situazione politico-economica generata dalla pandemia. Intervista all’On.le Delmastro

Abbiamo ascoltato il pensiero dell’On.Andrea Delmastro, autorevole esponente di Fratelli d’Italia,  membro della Camera dei Deputati, sull’attuale, drammatica situazione italiana. In questo momento storico in cui tutte le attività sono sospese secondo lei era opportuno dare soldi a paesi come la Tunisia e la Bolivia, con cui non abbiamo rapporti, sulla base di un vecchio memorandum? Non mi pare assolutamente il caso. Abbiamo improvvidamente dato 50 milioni di euro alla Tunisia, poi 21 alla Bolivia e poi 200 mila a una ONG che operava in Somalia. Ho ricordato a Di Maio che…

Read More

C’era una volta un’altra idea di Mes

Dopo la conferenza in cui Conte si è erto a paladino guerreggiante contro le forze oscure è iniziata un’analisi a ritroso per risalire all’origine dei fatti e capire da chi sia stato effettivamente approvato il tanto discusso meccanismo di stabilità. Come tutti ormai sappiamo durante la conferenza stampa dello scorso 10 aprile  il Presidente del Consiglio ha accusato i leader di FDI e Lega di aver sostenuto il governo che avviò la negoziazione del Mes. Tecnicamente l’assunto è giusto, ma ciò che il professore non ha detto è che ai tempi…

Read More

La spesa solidale del Gruppo G.E.S. (Gruppo Emergenza Sociale) Palermo: un aiuto che può fare la differenza

Da sempre garante e sostegno dei meno abbienti, oggi il G.E.S., Gruppo  Emergenza Sociale  Anas (Associazione Nazionale di Azione Sociale) è in prima linea sul territorio, per aiutare ad affrontare una situazione tutt’altro che semplice. Con l’emergenza Covid-19 in corso si sono aggravate le condizioni economiche di molte famiglie, che in alcuni casi non riescono nemmeno a fare la spesa per sostentarsi. È qui che intervengono gli angeli del volontariato, schierati sulle strade per distribuire beni di prima necessità. In questi giorni i volontari si sono occupati della raccolta di…

Read More

Massimo rigore, competenza e merito: criteri da adottare per la scelta di figure professionali

Massimo rigore, competenza, merito e niente politica: saranno questi i criteri per la scelta dei vertici delle grandi aziende pubbliche secondo quanto assicurato da Gualtieri. La posta in gioco è alta: Eni, Enel, Leonardo etc. Si avvicina il momento delle scelte, e non si tratta di scelte di poco conto. Massimo rigore, competenza, merito e niente politica: saranno questi i criteri per la scelta dei vertici delle grandi aziende pubbliche. Parola del ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri. È il titolare dell’Economia a indicare le regole del gioco. “Non metteremo politici ai…

Read More

In piena emergenza Covid 19 l’Italia dona 50 milioni di euro alla Tunisia e 20 alla Bolivia

In questi giorni ha fatto il giro del web una notizia dalla risonanza  tale  da essere stata classificata come fake news. In piena emergenza Covid il governo italiano ha versato 50 milioni di euro alla Banca Centrale tunisina; la notizia è stata pubblicata qualche giorno fa sulla pagina Facebook dell’Ambasciata italiana a Tunisi e  anche su quella dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione e lo Sviluppo, per poi, magicamente sparire. Dopo svariate richieste di fare chiarezza, ieri il ministro degli Esteri Di Maio ha confermato la veridicità della notizia. Dunque in questi…

Read More